Sorry, you need to enable JavaScript to visit this website.

1846: NASCE JULIUS MAGGI, IL FONDATORE DELL’AZIENDA
Julius Maggi nasce a Frauenfeld, in Svizzera, il 9 Ottobre 1846, quinto di sei figli. All'età di 23 anni, egli rileva il mulino del padre e pone la prima pietra per la creazione di un'azienda che sarà destinata a diventare globale.


1882: LA PRIMA IDEA RIVOLUZIONARIA
Nel 1882 Julius Maggi, giovane visionario, ebbe in mente un'idea destinata a rivoluzionare il mondo: eccezionalmente impegnato per il benessere delle persone, utilizza i legumi (ricchi di proteine) per fornire agli operai alimenti ricchi di sostanze nutritive e poco costose.
Nel 1884 lanciò sul mercato la prima farina di legumi nutriente e continuò a sviluppare nuove idee.

1886: LA PRIMA ZUPPA IN POLVERE “Pea and Bean” ED IL CONDIMENTO MAGGI
Dopo qualche anno e dopo tante ricerche, Maggi crea la prima zuppa pronta da cuocere a base di piselli e fagioli. Entusiasta dell’enorme successo della sua prima creazione, inventa anche l’insaporitore liquido, per dare un tocco in più ai piatti.
Questo rende Maggi famoso in tutto il mondo.
L’iconica forma dell’insaporitore Liquido Maggi Aroma ed il suo colore giallo-rosso sono rimasti gli stessi fino ad oggi.

 

aroma maggi

 

1887: MAGGI E LA SUA PRIMA CAMPAGNA PUBBLICITARIA
Viene aperta la prima filiale a Singen, in Germania.

In questi anni continuano ad emergere le doti visionarie di Julius Maggi: convince il poeta e drammaturgo Frank Wedekind, a diventare capo del suo "Ufficio stampa e pubblicità".
Il giovane letterato crea testi originali per la promozione di Maggi, ad esempio: "La poesia è il sale della vita e l'arguzia è il sale della conversazione".
Maggi inizia così una campagna pubblicitaria moderna ed innovativa

1900: IL DADO MAGGI
Dal 1900 Maggi lancia il dado Maggi Classico ideale per i brodi.
Quest'ultimo si rivela un grande successo. Intorno al 1910, il costo di un dado era nettamente inferiore rispetto a una zuppa di carne.
Julius Maggi voleva sempre il meglio non solo per i consumatori, ma anche per i suoi dipendenti: infatti realizza mense e crea un fondo assicurativo sanitario aziendale per i suoi dipendenti.

1912: CAMBIAMENTI NELLA GESTIONE
Julius Maggi muore il 19 Ottobre all’età di soli 66 anni.
A seguito di un momento d’incertezza per la gestione dell’azienda, viene nominato Ernst Michael Schmid come amministratore delegato, il quale determina le sorti dell’azienda nel mercato tedesco.

1924: LA RIPRESA DELL’AZIENDA
Prima della prima guerra mondiale, Maggi ha circa 3.000 dipendenti.
Dopo la guerra, il numero si riduce a 1.500. Inoltre la crescita economica dell’azienda è ostacolata dall’inflazione.
Nonostante tutte queste difficoltà, Maggi riesce a ristabilirsi nel 1924 e la società riprende la sua produzione a pieno regime.

1940-45: UN ALTRO DURO COLPO
Anche la seconda guerra mondiale ha inferto un duro colpo a Maggi, a causa della carenza di materie prima e la deportazione dei lavoratori. Inoltre alla fine della guerra, la sede berlinese viene completamente demolita.
Fortunatamente, lo stabilimento di Singen, dove Maggi continua a produrre fino al 1948, è solo leggermente danneggiato.

1947: NESTLE ACQUISTA MAGGI
I nuovi piani per il futuro dell’azienda: Nestle acquista Maggi nel 1947.

1951-58: MAGGI SI SPOSTA A FRANCOFORTE
Il centro di vendita dei prodotti Maggi viene spostato da Singen a Francoforte sul Meno: inizia così il periodi dei miracoli economici. Maggi sviluppa prodotti come il dado o l'insaporitore considerati ad oggi un classico e diventati parte integrante della tavola di molte famiglie in tutto il mondo.
 

maggi a francoforte

 

1958: SPUNTANO I RAVIOLI CON LE UOVA
Maggi produce i primi ravioli all'uovo in scatola pronti da mangiare, uno dei prodotti Maggi più apprezzati fino ad oggi.

 

ravioli maggi


1964: MUSEO DI MAGGI
Al fine di soddisfare la crescente domanda di prodotti Maggi, viene aperto un nuovo stabilimento a Lüdingshausen, in Westfalia.

A 80 anni esatti dalla fondazione dell'azienda, appare un luogo dove conoscere la storia di Maggi. Il museo Maggi viene fondato a Singer, la prima fabbrica in Germania. Qui vi sono conservati documenti storici, poster pubblicitari, i prodotti ed ovviamente le famose bottiglie Maggi.

1979: PRONTO IN 5 MINUTI
Sono necessari solo 5 minuti e un piatto caldo viene servito a tavola grazie ad una preparazione molto veloce e semplice. Il prodotto viene rappresentato in una bowl. È sufficiente rimuovere il coperchio, aggiungere acqua bollente e mescolare. Inizia così il percorso di Maggi nel mondo di piatti pronti che evocano un legame con le cucine straniere.
 

maggi in 5 minuti

OGGI
Nel 1997 Maggi è stato celebrato il centenario di Maggi in Germania nello studio culinario più grande al mondo.

Oggi, dopo più di 100 anni, 4.600 piatti vengono preparati ogni secondo con i prodotti Maggi in tutto il mondo.